Sviluppo sostenibile Politiche Comuni sull’Agricoltura (PAC)

Pensiamo che i cittadini europei meritino una nuova e migliore Politica Agricola Comune (PAC), per
fare il migliore uso possibile di quella che è tuttora la fetta più significativa del Bilancio dell’Unione
Europea.

Per realizzare una PAC veramente utile, noi miriamo a riformarne tutti i pilastri, in modo che non venga
garantita solo la sicurezza alimentare ma anche il miglioramento ambientale attraverso l’incrocio
con altre politiche ambientali, specialmente la Direttive sugli uccelli e sugli habitat, la Direttiva quadro
sull’acqua, la Direttiva sui nitrati, quella sui pesticidi, quella sulla riduzione delle emissioni e la Strategia
marittima.

Comprendiamo che una Europa in cui trionfa la biodiversità è un’Europa più resistente e più resiliente.
Il nostro scopo non è solo salvare la biodiversità europea dal declino che si sta verificando, ma
celebrare il valore intrinseco della vita, il diritto che ogni specie ha di esistere, e di esprimere giustizia
intergenerazionale e solidarietà offrendo scelte ed opportunità alle generazioni future. Per onorare
questo punto di vista, ci impegniamo a incrementare il contributo europeo per il mantenimento e il
recupero della natura e la biodiversità all’interno della rete delle aree protette Natura 2000, i territori
ad Alto Valore Naturalistico e tutti i corridoi ecologici e le zone tampone necessari.

Reindirizzeremo i fondi dell’attuale Politica Agraria Comune (PAC) dell’Unione europea verso pratiche
di allevamento ecologiche e altre pratiche agricole sostenibili entro il 2025, usando i finanziamenti
della PAC anche per sostenere il passaggio dalla agricoltura degli allevamenti su grande scala ad
un’agricoltura dei vegetali e della conservazione della natura.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
YouTube
Instagram