Democrazia e trasparenza

  1. La trasparenza è l’ossigeno della democrazia: il principio di autogoverno è privo di senso se i cittadini non possono vedere come sono governati. Oggi molte istituzioni europee sono chiuse al pubblico. Il Consiglio europeo, attualmente, viola le leggi sulla trasparenza, impedendo al pubblico di accedere ai documenti interni. Nel frattempo i lobbisti, che hanno interessi specifici, mirano a influenzare i decisori politici contro gli interessi dei cittadini. Molti governi nazionali non hanno l’obbligo di riferire quali lobbisti incontrano e per sostenere quali cause.
  2. Introdurremo immediatamente una profonda riforma per la trasparenza nel processo decisionale dell’UE, così da rendere responsabili i leader europei dei loro interessi specifici.
  3. Introdurremo un registro pan-europeo sulla governance, un resoconto unificato e completo del processo decisionale istituzionale dell’UE e degli interessi specifici, rendendolo accessibile e disponibile in modalità informatica. Il registro renderà pubblici gli interessi finanziari di tutti i deputati al Parlamento europeo, nonché dei funzionari dell’UE e dei loro familiari. Il Registro manterrebbe inoltre un elenco completo di lobbisti, dei loro interessi, delle loro interazioni con i politici e delle leggi per le quali hanno esercitato pressioni. Aumenteremo i poteri e le risorse del Mediatore europeo (Ombudsman) – il Difensore civico dell’Unione europea- per indagare su qualsiasi negligenza e sulla corruzione di funzionari, esperti e consulenti dell’UE.
  4. Infine, il Registro pubblicherà tutta la documentazione dei procedimenti istituzionali dell’UE, comprese le riunioni delle Commissioni parlamentare, i documenti interni del Consiglio e le loro fonti. Tutte le votazioni saranno rese pubbliche e tutte le opinioni degli esperti saranno rese trasparenti per uno scrutinio pubblico.
Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
YouTube
Instagram